TeamViewer Pilot porta l’innovazione con le Google ARCore Depth API

15 Luglio, 2020
Realtà aumentata

TeamViewer Pilot sfrutta le Google ARCore Depth API per rendere il suo supporto tramite Realtà Aumentata ancora più preciso ed affidabile per gli utenti di tutto il mondo.

TeamViewer Pilot ha implementato la tecnologia Google ARCore per rendere l’esperienza della realtà aumentata (AR) ancora più immersiva e precisa nel fornire un supporto visivo pratico e ridurre i tempi di risoluzione dei problemi.

TeamViewer Pilot permette agli esperti di guardare con gli occhi dell’utente attraverso un semplice smartphone o tablet, fornendo la migliore assistenza possibile tramite la realtà aumentata. I professionisti potranno così guidare il soggetto grazie ad annotazioni 3D ancorate agli oggetti fisici.

Quali sono le novità

Le Depth API garantiscono una migliore analisi delle scenari 3D tramite una quantificazione in tempo reale della distanza tra gli oggetti fisici e la fotocamera, permettendo alle annotazioni di essere ancora più fluide e precise nel seguire ogni elemento.

Grazie a questa innovativa integrazione, TeamViewer Pilot è ora in grado di ri-posizionare gli indicatori per un feedback visivo ancora più preciso.

E c’è di più: l’occlusione è sempre stato un elemento difficile da implementare, ma anche in grado di creare una commistione molto più realistica tra gli oggetti reali e quelli in AR, per un’esperienza utente ancora più immersiva. Ad esempio è possibile posizionare una freccia in TeamViewer Pilot, e se l’utente si sposta di fronte all’oggetto indicato, essa diverrà semi-trasparente per non nascondere lo stesso.

Quali sono i vantaggi

“L’integrazione di ARCore Depth con TeamViewer Pilot ha aperto le porte ad una migliore rilevazione del mondo esterno e ad una maggiore precisione dell’ancoraggio degli elementi virtuali”, ha affermato Andreas Haizmann, Director of Product Management di TeamViewer. “Quando i nostri clienti utilizzano TeamViewer Pilot in ambienti industriali o commerciali, è fondamentale che le annotazioni 3D aggiunte si ancorino con precisione agli oggetti, al fine di minimizzare errori ed incomprensioni”.

“Quando si fornisce supporto remoto, è necessario inserire indicazioni legate al mondo reale, con estrema precisione” ha aggiunto Rajat Paharia, Product Manager di Google. “TeamViewer ha sfruttato le ARCore Depth API per rendere il suo supporto tramite AR ancora più preciso ed affidabile per gli utenti di tutto il mondo”.

I nostri clienti di tutto il mondo utilizzano Pilot per assistere i propri colleghi e clienti nelle più disparate situazioni, dalla riparazione dei macchinari in ambienti remoti all’assistenza post-vendita del cliente finale. Questo passo avanti dimostra ulteriormente come TeamViewer creda in Pilot come strumento di supporto indispensabile ed innovativo, con possibilità d’uso senza limiti.

Guarda con gli occhi dei tuoi clienti.

Related posts

Vuoi saperne di più? Ricevi offerte esclusive e tutte le ultime novità con la nostra newsletter!